Ballarini

1–12 di 13 risultati

Ballarini è senza dubbio una di quelle marche che grandi e meno grandi conoscono assai bene in cucina. Dal 1889 infatti, l’azienda produce pentole, padelle, teglie e tegami vari tutti interamente Made in Italy. Uno di quei brand di cui andare orgogliosi ed ora vi spieghiamo anche perché a noi piace parecchio!

Materiali innovativi e di altissima qualità, tutti certificati UNI EN ISO 9001:2008 e UNI EN ISO 14001:2004.

Tutte le padelle o più in generale le pentole Ballarini NON contengono PFOA, ossia una sostanza chimica utilizzata spesso nella realizzazione di padelle antiaderenti e accusata più volte da prestigiose riviste scientifiche di essere altamente tossica per la salute dell’organismo, in particolare della tiroide.

E credeteci, sapere quali padelle la contengono è una ricerca assai difficile quindi ben venga una linea che ne è completamente priva e dunque rispettosa della nostra salute.

Riassumendo pienamente promossa perché:

  • Materiali antiaderenti (quindi ci permettono di cucinare senza grassi e senza il fastidio di dover stare ore e ore a pulirle perché il cibo si è tutto incrostato sopra)
  • tutti i rivestimenti NON contengono PFOA (dannoso per la salute e in particolare per la tiroide)
  • nickel free (adatte dunque anche agli allergici al nickel o più in generale ai metalli pesanti)
  • possibilità di scegliere tra un’ampia gamma di padelle antiaderenti per usi diversi (uso frequente, intensivo, ultra-intensivo, professionale)
  • impegno verso l’ambiente garantito dalla certificazione UNI EN ISO 14001:2004. Tra l’altro nel 2008 nasce la prima linea interamente ecosostenibile e nel 2013 la linea 188, una linea di pentole e padelle oltre che eco-sostenibili a Km 0 o meglio, 188 costruita interamente con materiali provenienti al massimo entro 188 Km dallo stabilimento di produzione.

Insomma come avrete capito, quando parliamo di Ballarini parliamo di una linea non solo di altissima qualità, ma di una linea professionale rispettosa dell’uomo, della sua Italia e dell’ambiente in cui viviamo. Una rarità di questi tempi!

PS. La Ballarini proprio per la sua attenzione verso l’uomo e l’ambiente lancia, in collaborazione con L’ANDID (l’associazione nazionale dei dietisti italiani) e supportata dal Ministero della Salute, il progetto Cucinando s’Impara.